REDAZIONE NOICOMUNISTI

Traduzione di Guido Fontana Ros

Sono in arrivo grossi cambiamenti per quanto riguarda l’atteggiamento del governo russo nei confronti delle 2 Repubbliche Popolari del Donbass. Magari saremo smentiti dallo sviluppo degli eventi, ma abbiamo la forte sensazione che il Donbass sarà integrato in un qualche modo nella Federazione Russa e due eventi puntano in questa direzione: la concessione del passaporto russo ai residenti nella Novorussia e quello che viene detto nell’articolo seguente.

Cambiamenti nella DPR e LPR

Per quanto riguarda le informazioni di ieri provenienti da Zot’ev che Surkov possa essere rimosso dal Donbass. Per quanto attiene del repulisti dei “curatori”, si confermano le informazioni.

Zhuchkovsky:

Oggi tutti gli “incaricati” nelle Repubbliche Popolari sono stati licenziati. Non ho ancora notizie precise su Surkov (anche se ci sono rapporti da parte ucraina che dicono che sia stato rimosso), ma tutti gli esecutori e “supervisori” sono stati estromessi dai giochi. Vediamo se arriveranno nuovi personaggi e chi saranno. Secondo alcuni rapporti, la supervisione passa all’ “ufficio” [il FSB].  Come è avvenuto in primavera e all’inizio dell’estate del 2014. In generale, la prossima riformattazione della politica russa nel Donbass è iniziata. Alcune persone credono che questo possa essere dovuto a una possibile escalation del conflitto con l’Ucraina, altri parlano di un’escalation della lotta contro i bilanci sempre più magri della Federazione Russa.

 In realtà, oltre a Zhuchkovsky, questa informazione è stata confermata da mie fonti nella DPR e nella LPR con le quali ho discusso l’argomento ieri e oggi. È stato inoltre confermato da Donetsk che le persone responsabili dello “sviluppo ideologico” nella repubblica hanno lasciato la DPR. In realtà lo stesso vale per un certo numero di persone coinvolte nella curatela delle questioni economiche e il rimpasto di Lugansk è associato al caso Lyamin & Co. (se ho capito bene, Lyamin ha rilasciato un’interessante testimonianza al MSS *), quindi questo scandalo di corruzione ha avuto veramente un’eco a Mosca. In generale, c’è una riformattazione piuttosto pesante degli “organi di controllo”. Per quanto riguarda Surkov stesso, non vi è al 100% la prova che sia stato rimosso; alcuni dicono che è stato licenziato, altri che non lo sia stato. Ma, incredibilmente, tre persone molto diverse fra loro che difficilmente sono in qualche modo collegate fanno il nome di Kozak come la persona a cui è probabile che sia affidata la responsabilità delle questioni economiche della DPR e della LPR. Un’opzione possibile è che Kozak, o qualche altra persona a cui la responsabilità per l’economia deve essere affidata, opererà in parallelo con Surkov, che continuerà a seguire il “processo di Minsk”. Vedremo se è vero. In ogni caso, grandi cambiamenti sono in corso. Diventeranno chiare le posizioni per cui vi è una volontà di rafforzamento o indebolimento nel quadro dei nuovi schemi in campo  per i supervisori della DPR e della LPR, dal momento che alcuni se ne vanno e ne arrivano altri. La reazione della cerchia ristretta di Surkov circa i problemi per il loro “capo” era piuttosto indicativa, ma non eccezionale.

* Ministero della Sicurezza dello Stato (MGB in russo)

Pubblicato su noicomunisti.blogspot.it il 6 novembre 2015.

 

FONTE IN INGLESE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...