REDAZIONE NOICOMUNISTI

Traduzione di Guido Fontana Ros

Articolo di Tony Cartalucci

La propaganda del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti conferma stupidamente che i nazisti del Settore Destro stanno operando in Ucraina orientale, rapendo giornalisti e lavorando direttamente per il regime a Kiev.

The Interpreter Magazine” è un “progetto speciale” dell’Istituto della Russia Moderna. Con “ Russia Moderna” i suoi creatori intendono, la Russia come immaginata da Wall Street e Londra. L ‘”Istituto” è gestito dal miliardario oligarca russo, caduto in disgrazia, condannato in quanto criminale e da lungo tempo vicino all’occidente, Mikhail Khodorkovsky, da suo figlio e da lobbisti di Washington. Esso annovera collaboratori come Catherine A. Fitzpatrick che ha proprio lavorato per il braccio propagandistico del Dipartimento di Stato americano, Radio Free Europe / Radio Liberty e per Human Watch Rights (HRW) e per lo stesso Open Society di George Soros criminale finanziario condannato e falso difensore dei diritti umani.

“The Interpreter” è propriamente una stanza di compensazione della propaganda anti-russa ed è incessantemente sostenuto dalle corporation e diretto da difensori dei falsi diritti umani i come i Neo-Con allineati, National Endowment for Democracy (NED) e Freedom House – che sono entrambi finanziati e promossi dallo stesso Dipartimento di Stato americano.

In un articolo dal titolo, “Il Ministero della Difesa russo si scusa per aver mentito in merito al fosforo bianco“, scopriamo la misura della propaganda del “The Interpreter”. Dopo aver letto l’articolo, scopriamo che il Ministero della Difesa russo non ha fatto una cosa come “chiedere scusa”. Invece, ciò che viene descritto è un crimine di guerra commesso dai militanti neo-nazisti del Settore Destro che lavorano per conto del “Servizio di Sicurezza dell’Ucraina” di Kiev (SBU). Il Settore Destro ha catturato giornalisti, li ha interrogati e estorto loro una confessione. Il Settore Destro ha poi semplicemente rivendicato di lavorare per il Ministero della Difesa e la confessione estorta con la forza ai giornalisti costituiva una scusa formale per “aver mentito”, prima di consegnare questi giornalisti catturati al SBU di Kiev.

L’articolo afferma:

“Poi un video di uno dei giornalisti detenuti, Evgeny Davydov, è apparso sui media pro-Kiev, mostrando la sua confessione mentre era ancora in cattività, dove affermava di essere stato costretto a dare false informazioni dagli editori di Mosca e che in realtà lui non era a Slavyansk quando il servizio è stata montato e che non aveva ottenuto alcuna ripresa dalla città. ”

L’articolo poi ammette:

“I due corrispondenti di Zvezda, un canale televisivo del ministero della Difesa russo, Davydov e Nikita Konashenkov erano stati arrestati 14 giugno fuori Slavyansk, secondo quanto riferito dai militanti settore destro che li ha trasferiti al Servizio di Sicurezza ucraino (SBU), dove sono stati indagati con l’accusa di spionaggio.”

Lungi dal provare o confutare l’uso del fosforo bianco nella parte orientale dell’Ucraina, la bravata propagandistica dimostra invece che i militanti nazisti del Settore Destro stanno ancora operando in Ucraina orientale, prendendo in ostaggio i giornalisti – un reato grave – e lavorano direttamente con il regime a Kiev. Per quanto riguarda il presunto uso di fosforo bianco, i report di RT e i funzionari russi chiaramente richiedono un’indagine e nulla di più. E mentre l’uso del fosforo bianco è stato contestato dai media occidentali, il bombardamento aereo e di artiglieria delle regioni popolate in Ucraina orientale è confermato e tutt’ora in corso.

Mentre pochi leggono “The Interpreter”, un esame attento delle sue pagine svela una realtà inquietante. La propaganda apertamente anti-russa per difendere dei nazisti, la presa in ostaggio dei giornalisti e la copertura delle atrocità commesse dal regime sostenuto da USA-UE a Kiev vengono ripetute quasi alla lettera da tutto il resto dei media controllati dalle corporation in Occidente – dal BBC, la CNN, e attraverso le pagine di riviste come Time e Newsweek. Pochi possono leggere “The Interpreter”, ma ancora meno si rendono conto che “The Interpreter” è la fonte di gran parte delle bugie che trovano eco in tutto il resto dei media occidentali, sulla Russia, sull’Ucraina e sugli altri teatri dove l’Occidente sta combattendo per circondare, contenere e indebolire la Russia.

Pubblicato su noicomunisti.blogspot.it il 22 giugno 2014

LINK AL SERVIZIO DI RT DOVE SI PARLA DELL’USO DI PROIETTILI AL FOSFORO BIANCO.

FONTE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...