REDAZIONE NOICOMUNISTI

Traduzione di Guido Fontana Ros

In media 2 volte per anno viene trasmesso da qualche canale televisivo il film di Jean Jacques Annaud, “Il nemico alle porte”, incentrato sulla storia del tiratore scelto sovietico V. Zaitsev.
Al netto delle “licenze artistiche” e della necessaria drammatizzazione, per dirla alla Fantozzi è “una cagata pazzesca”.
In questo articolo di Valeri Potapov viene ampiamente spiegato perché questa pellicola sia profondamente diffamatoria e offensiva nei confronti del popolo russo.
Gli estimatori del film “de sinistra” e i sedicenti comunisti sono dunque avvisati.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...