REDAZIONE NOICOMUNISTI

Di Luca Baldelli

Gulag, Vorkuta, Kolyma, Isole Solovki, Siberia. Questi nomi evocano ai più dolore, sofferenza, sadismo, estrema disumanità e morte. Questo è il risultato di quasi un secolo di martellante, omnipervasiva propaganda anticomunista e antisovietica che, possiamo affermare, ha lasciato un profondo segno nell’immaginario collettivo.

Ora nessuno di noi afferma che i gulag fossero esattamente dei centri benessere o località di vacanza e svago, anche solo per le dure condizioni climatico-ambientali dei luoghi dove erano collocati, ma è assolutmente falso che fossero luoghi comparabili non solo ai campi di sterminio nazisti ma anche a tutti i luoghi di detenzione dei paesi capitalisti.

Il compagno Luca Baldelli, in questo articolo, ci parla delle reali condizioni di vita in questi campi di rieducazione attraverso il lavoro.

ARTICOLO IN PDF

Ulteriori elementi storici sul sistema del Gulag possono essere desunti dai seguenti articoli:
I Gulag: storia di un mito anticomunista

Le bugie concernenti la storia dell’Unione Sovietica III III – IV

Solzhenitsyn: agente dell’imperialismo, anticomunista convinto, desideroso di riportare indietro le lancette della storia.

Solzhenitsyn ai raggi X. Anatomia di un mito anticomunista

Breve nota su la più famosa cheerleader dell’anticomunismo sovietico: Alexander Solzhenitsyn

Trotskij e i Processi di Mosca

Etnocentrismo, russofobia e pregiudizio anticomunista di Eric J. Hosbawm

Annunci

5 pensieri su “Vorkuta e dintorni: una miniera di bugie

  1. Nei Gulag non si voleva sterminare nessuno non erano concepiti per questo ma campi di rieducazione politica quelli erano solo in Cina in Russia lavorare a 50 gradi sotto zero e senza guanti e’ un suicidio

    Mi piace

    1. Questa cosa dei “senza guanti a 50° sotto zero”, dove l’ha letta? L?ha letta magari da Solzhenistijn ? Lo sa che Solzhenistijn mentre era nel “terribile” gulag è stato salvato dal cancro? Magari è stato il freddo a 50° sotto zero…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...