Il volo di Pjatakov. Capitolo VIII

Presentiamo l’VIII parte dell’inchiesta dei compagni di MondoRosso sull’incontro tra Pjatakov e Trotskij in Norvegia. In questa parte si analizzano in modo logico e minuzioso gli alibi e le giustificazioni di Trotskij, per negare la possibilità dell’incontro con l’esponente del governo sovietico.

Mondorosso

Nessun alibi

Sussistono anche altre tipologie di alibi, oltre a quello “tardivo” esibito da Trotskij e demolito in precedenza.

Per quanto riguarda il volo clandestino e l’incontro segreto di Pjatakov con Trotskij, quest’ultimo poteva anche fornire un “alibi positivo”, e cioè provare attraverso delle testimonianze inattaccabili la sua presenza costante in compagnia di una o più persone insospettabili, in un luogo nel quale ovviamente non si trovasse simultaneamente Pjatakov.

Ma Trotskij poteva altresì proporre anche un “alibi negativo”: ossia non poter dimostrare di essere stato costantemente in un posto “X” attraverso testimoni sicuri, ma in ogni caso riuscire a provare attraverso questi ultimi che il soggetto P (Pjatakov) non sarebbe potuto mai arrivare nel luogo “X” in esame, senza essere subito notato e visto da essi.

E infine, Trotskij poteva avanzare anche l’alibi dell’impossibilità logistico-materiale dell’arrivo in Norvegia del suo presunto interlocutore, ossia di Pjatakov, sostenendo che quest’ultimo non avesse…

View original post 13.065 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...